Per «il quieto vivere»

Per “quieto vivere” quanti errori commettiamo!
Tutto nasce dal desiderio che ognuno di noi ha nel voler condurre un’esistenza serena; bisognerebbe capire che, però, vivere in armonia con se stessi e con gli altri non significa farsi i fatti propri.
Al contrario, difendere il bene comune e lavorare per la collettività equivale a migliorare la propria vita. Purtoppo oggi la maggioranza della popolazione interpreta il “quieto vivere” nel non fare il proprio dovere.
E così il vigile urbano non multa chi viola il codice stradale per evitare questioni, il poliziotto non controlla un presunto deliquente per non rischiare spiacevoli conseguenze, a scuola il professore non impone la giusta disciplina a quegli studenti che infastidiscono l’intera classe per non essere vittima di bullismo, il cittadino non denuncia il malfunzionamento di una struttura (pubblica o privata) per timore di non essere servito come il dovere imporrebbe, il condomino non protesta con il vicino di casa se questi non rispetta le regole comuni …

Se riflettiamo su questi esempi si evince come il mancato intervento per “quieto vivere” crei delle successive situazioni ancora più incresciose: chi non rispetta il codice della strada può causare incidenti anche gravi, il delinquente non arrestato può agire indisturbato e combinarne di tutti i colori, lo studente-bullo se non fermato può trasformarsi in un futuro criminale.
Una società in cui la maggior parte della popolazione, per “quieto vivere”, non adempie al suo dovere si trasformerà presto in un luogo ove regnerà e trionferà l’anarchia.

Il paradosso poi è ascoltare l’odiosa frase “ma chi te lo fa fare?”

E’ in genere proferita da quelle persone che per “quieto vivere” sono inermi ed è detta con tono spregevole verso chi, invece, si oppone contro l’inciviltà e la maleducazione, verso tutte quelle persone oneste che ogni giorno compiono il loro dovere, verso chi crede che riprendere un netturbino che non pulisce la strada sia importante come denunciare un primario assente in ospedale durante gli orari predisposti.
Questa frase, tanto detestabile quanto frequente, è sempre in bocca a persone egoiste che si credono più furbe delle altre.

In realtà, questi individui vuoti sono solo privi di ideali.

“Ogni uomo deve decidere se camminerà nella luce dell’altruismo creativo o nel buio dell’egoismo distruttivo. Questa è la decisione. La più insistente ed urgente domanda della vita è: «che cosa fate voi per gli altri?»
Ignorare il male equivale ad esserne complici.”

Martin Luther King (da Il sogno della non violenza. Pensieri)

MMo

Sono nato a Napoli nel 1970, laureato in Matematica ed Informatico di professione, da sempre sono appassionato di tecnologia e di Internet, di sport e di ecologia, di cinema e di libri ... Mi piace mischiare le mie passioni e da questi minestroni nasce faCCebook.eu

Tagged with: , , ,
Pubblicato su Società

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Scarica gratis l’app ufficiale di faCCebook!
«Gli ultimi giorni di HP Pozzuoli», scarica gratis l’ebook!

Inserisci la tua e-mail per ricevere le notifiche di nuovi articoli

Segui assieme ad altri 25 follower

Errore: Twitter non ha risposto. Aspetta qualche minuto e aggiorna la pagina.

Sponsor
Vietato calpestare i sogni ©ELisa

Se i tuoi sogni dovessero volare più in alto di te,lasciati trasportare.Almeno nella fantasia, non poniamoci mai dei limiti.

Bike Sharing Napoli

Un nuovo sito targato WordPress

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

Monster's Blog

Sbatti il "mostro" in homepage!

Questione di... Social!

Susanna Moglia - Content Marketing | SEO | Social Media Marketing

Marco Freccero

La storia prima di tutto

apbeni

Just another WordPress.com site

DonneInsieme

Un confronto aperto sulle passioni, i sogni, le delusioni e le incazzature quotidiane

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

Lo Scrittore Maledetto

Non è tanto chi sei, quanto quello che fai, che ti qualifica

Gabriellaraffaele's Weblog

Grazie di aver visitato la mia pagina del blog

La Triquetra

Blessed are the stupid who can dream...

Il blog di Tonia Limatola

"Non siamo mai così privi di difesa, come nel momento in cui amiamo" S.Freud

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

Targato Gs o Cs

La vita secondo noi, giornaliste o croniste sfigate

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: