La vera amicizia, un concetto chimico

Credo molto nell’amicizia, è questo il mio problema.
L’esperienza mi ha insegnato che l’amicizia è chimica come l’amore è alchimia.
In entrambi i casi, non è possibile imporre la propria persona, l’intesa nasce spontaneamente senza vincoli. Difatti, le mie migliori amicizie si sono evolute nel tempo in modo del tutto naturale, intraprendendo il loro istintivo sentiero a volte di corsa, spesso a velocità ridotta, altre volte a singhiozzo.

Ma come fare se si desidera frequentare un amico che però non ricambia le nostre stesse intenzioni?

Già questo quesito porrebbe il dubbio sulla reale amicizia che ci lega a questa persona, è vero. Però a volte, subentrano dei meccanismi che impediscono una costante frequentazione (vedi orari di lavoro proibitivi, l’intramontabile «non ho tempo», stanchezza, distanza, impegni personali e via discorrendo …).

Ma se non ci si incontra come si diventa amici?
E’ il dilemma del cane che si morde la coda.

Frequentarsi significa parlare, confrontarsi, divertirsi insieme, essere d’aiuto se possibile, sfogarsi quando necessario, avere una persona cara a cui telefonare, un compagno con cui giocare a tennis
L’amicizia ha illimitati volti e si mostra in innumerevoli forme ma, secondo me, si basa sempre sulla condivisione spazio-temporale.
A conferma di questa mia ardita affermazione, osservo che, in queto periodo della mia vita, tra le persone che mi sono più vicine ci sono soprattutto i miei colleghi d’ufficio.
Persone con le quali trascorro molto tempo della mia giornata in un ambiente comune, l’ufficio.
Ma, come ho già avuto modo di scrivere, questi relazioni sono forti, intense, intime e territoriali perché si consumano solo tra le mure dell’ufficio senza (o con rare) frequentazioni fuori dal pianeta-lavoro. Questi rapporti li definisco «amicizie territoriali» perché rischierebbero la fine se non ci fosse l’elemento comune che fa da collante, il lavoro.

Persone, invece, con le quali si condividono esperienze non professionali, con le quali occorre impegnarsi per vederle, persone alle quali si regala parte del nostro tempo (libero) che, fine a prova contraria, è la risorsa più importante, queste persone speciali si possono definire «Amici» con la “A” maiuscola.
La differenza con gli «amici territoriali» è nella spontaneità, nel piacere reciproco nell’incontrarsi senza aver bisogno di un legame artificiale, nel godersi una cena a casa, nell’organizzare una pizza o un week end fuori città.

Come immagine a questo articolo avrei voluto allegare una foto di gruppo recente insieme ai miei amici; ho cercato tra i miei album ma non l’ho trovata. Non mi rattristo, sono cosciente che l’amicizia è un concetto chimico, c’è o non c’è.

MMo

Sono nato a Napoli nel 1970, laureato in Matematica ed Informatico di professione, da sempre sono appassionato di tecnologia e di Internet, di sport e di ecologia, di cinema e di libri ... Mi piace mischiare le mie passioni e da questi minestroni nasce faCCebook.eu

Tagged with: , , , , , , , ,
Pubblicato su Amicizia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Scarica gratis l’app ufficiale di faCCebook!
«Gli ultimi giorni di HP Pozzuoli», scarica gratis l’ebook!

Inserisci la tua e-mail per ricevere le notifiche di nuovi articoli

Segui assieme ad altri 25 follower

Sponsor
Vietato calpestare i sogni ©ELisa

Se i tuoi sogni dovessero volare più in alto di te,lasciati trasportare.Almeno nella fantasia, non poniamoci mai dei limiti.

Bike Sharing Napoli

Un nuovo sito targato WordPress

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

Monster's Blog

Sbatti il "mostro" in homepage!

Questione di... Social!

Susanna Moglia - Content Marketing | SEO | Social Media Marketing

Marco Freccero

La storia prima di tutto

apbeni

Just another WordPress.com site

DonneInsieme

Un confronto aperto sulle passioni, i sogni, le delusioni e le incazzature quotidiane

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

Lo Scrittore Maledetto

Non è tanto chi sei, quanto quello che fai, che ti qualifica

Gabriellaraffaele's Weblog

Grazie di aver visitato la mia pagina del blog

La Triquetra

Blessed are the stupid who can dream...

Il blog di Tonia Limatola

"Non siamo mai così privi di difesa, come nel momento in cui amiamo" S.Freud

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

Targato Gs o Cs

La vita secondo noi, giornaliste o croniste sfigate

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: