Il tempo, la risorsa più importante

Dato per scontato che si goda di buona salute e si vive in un paese democratico e senza guerre, tra le tante componenti della vita, metterei la gestione del tempo ai primi posti nella scala dei valori per importanza. Pensiamo alla famiglia intesa in tutte le sue forme: da quella prevista dalla chiesa cattolica alle coppie di fatto, da compagni che convivono ai fidanzati.

In tutti i casi il nucleo familiare, cardine della società, si basa su un concetto comune: i partner dedicano il proprio tempo l’uno all’altro. Ad esempio, la formula del matrimonio religioso cita: “… consapevoli della nostra decisione, siamo disposti, con la grazia di Dio, ad amarci e sostenerci l’un l’altro per tutti i giorni della vita …

Per tutti i giorni della vita significa che marito e moglie si donano a vicenda il proprio tempo.

Analogamente se si ha la fortuna di avere un figlio. I genitori dedicano tutte le proprie energie per farlo crescere sano, educarlo, trascorrere l’infanzia (forse il periodo più bello della vita e sicuramente il più importante per la formazione del bambino) con allegria per fargli scoprire il mondo attraverso il gioco. I genitori spendono tutto il loro tempo per il figlio.
Anche amicizia significa regalare (nel senso positivo del termine) parte del proprio tempo all’amico ascoltandolo, frequentandolo, divertendosi insieme, condividendo esperienze …

Un semplice hobby rappresenta un esempio di come consumare il tempo per una passione. E quante volte accade che mentre si è concentrati totalmente su un problema che ci coinvolge si vede il tempo volar via senza nemmeno accorgersene?
Il tempo, tutti vorremmo averne di più per dedicarci senza affanno e stress a ciò che ci appassiona; invece, la nostra società si basa su pilastri come il business ed il profitto in virtù dei quali si sacrifica tutto, soprattutto il tempo (libero) delle persone.

Basta osservare che tutte le riforme delle pensioni prevedono un allungamento della vita lavorativa sottraendo cosi spazio a se stessi; sempre più frequentemente si chiede ai lavoratori dipendenti lo straordinario mentre i liberi professionisti spesso non riescono a staccare ed il confine tra vita privata e lavorativa si restringe sempre più fino a scomparire del tutto e nei casi limiti si rischia l’osmosi tra vita privata e professionale.

D’altronde, chi può giudicare come sia giusto spendere il tempo?

La regola che vale è semplicemente dedicare il proprio tempo alle cause in cui si crede: c’è chi, per difendere gli animali o l’ambiente, è capace di sacrificare giornate intere, chi si dedica agli altri tra solidarietà e volontariato, chi investe per migliorare la società in cui vive o chi cura se stessi … in tutti i casi si pensa di spendere il proprio tempo nel modo migliore (dove c’è gusto non c’è pendenza dice il proverbio).
La situazione più deleteria invece è investire il proprio tempo in cause non giuste, in cui non ci si crede veramente o in persone che non meritano. Ma ciò lo si scopre solo dopo aver terminato tale esperienza.

Allora mi chiedo: perché sprecare il tempo per combattere guerre senza senso? Perché buttare via il tempo per distruggere invece di costruire? Perché gestire il tempo per ostacolare invece di aiutare?
Il tempo è davvero la risorsa più preziosa che abbiamo, magari ce ne accorgeremo veramente quando inizierà a scarseggiare ed allora tanto vale sottolineare la sua giusta importanza da oggi, da subito, da ora.

E tu, pensi di spendere bene il tuo tempo?

MMo

Sono nato a Napoli nel 1970, laureato in Matematica ed Informatico di professione, da sempre sono appassionato di tecnologia e di Internet, di sport e di ecologia, di cinema e di libri ... Mi piace mischiare le mie passioni e da questi minestroni nasce faCCebook.eu

Tagged with: , , , , , ,
Pubblicato su Società
2 comments on “Il tempo, la risorsa più importante
  1. Mr.Loto ha detto:

    Molto bella questa riflessione; anche il tempo passato a fare un lavoro che non piace penso sia un pessimo modo di vivere. Purtroppo esistono parecchie situazioni in cui le persone si trovano “obbligate” a mantenere un posto di lavoro che non amano solo perchè hanno una situazione economica che non gli permette di fare diversamente ( mutui, affitti, famiglia, figli etc. ). Dopotutto l’occupazione che ci porta via la maggior parte del nostro tempo è proprio il lavoro e se questo non ci piace di conseguenza la vita diventa più un peso che un piacere; a mio parere questo “stile” di vita, a lungo andare, condiziona anche la nostra salute.

    Un saluto

    • mariomonfrecola ha detto:

      chi mi fa maggiormente innervosire sono tutte quelle persone che “buttano” il loro tempo senza vivere (vedi chi si perde nella droga). Grave quasi come il talento sprecato.
      Solo che ce ne accorgiamo quando è troppo tardi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Scarica gratis l’app ufficiale di faCCebook!
«Gli ultimi giorni di HP Pozzuoli», scarica gratis l’ebook!

Inserisci la tua e-mail per ricevere le notifiche di nuovi articoli

Segui assieme ad altri 25 follower

Sponsor
Vietato calpestare i sogni ©ELisa

Se i tuoi sogni dovessero volare più in alto di te,lasciati trasportare.Almeno nella fantasia, non poniamoci mai dei limiti.

Bike Sharing Napoli

Un nuovo sito targato WordPress

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

Monster's Blog

Sbatti il "mostro" in homepage!

Questione di... Social!

Susanna Moglia - Content Marketing | SEO | Social Media Marketing

Marco Freccero

La storia prima di tutto

apbeni

Just another WordPress.com site

DonneInsieme

Un confronto aperto sulle passioni, i sogni, le delusioni e le incazzature quotidiane

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

Lo Scrittore Maledetto

Non è tanto chi sei, quanto quello che fai, che ti qualifica

Gabriellaraffaele's Weblog

Grazie di aver visitato la mia pagina del blog

La Triquetra

Blessed are the stupid who can dream...

Il blog di Tonia Limatola

"Non siamo mai così privi di difesa, come nel momento in cui amiamo" S.Freud

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

Targato Gs o Cs

La vita secondo noi, giornaliste o croniste sfigate

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: