Ascoltare, pregio di pochi

Osservo spesso come la maggior parte delle persone siano concentrate a parlar sempre di se stessi e quasi mai predisposte ad ascoltare.
Mi sono anche dato una spiegazione: parlare di se stessi significa essere al centro dell’attenzione mentre ascoltare vorrebbe dire portare sotto i riflettori il proprio interlocutore.
Ed è chiaro che tutti vogliono essere primi attori e nessuno vuole uscire dal palcoscenico e lasciar la scena.

Usare con una certa frequenza la parola “IO” in un discorso è sintomo di egocentrismo, cioè il voler rimarcare le geste personali per evidenzare le proprie doti.

Nel mondo del lavoro trovo questo atteggiamento molto diffuso; si sa, per far carriera ci si deve mettere in luce a discapito degli altri (io ho fatto questo, io ho risolto questo problema …).
In politica l’egocentrismo è la parola d’ordine. Eppure i politici dovrebbero essere al servizio della collettività, invece è l’opposto.
Usano la politica per scopi personali.
In televisione il conduttore dovrebbe essere solo il tramite tra lo spettacolo ed il pubblico ed invece diventa la star.

Potrei continuare con altri esempi in molti campi ma ciò che mi colpisce maggiormente sono le discussioni tra amici: in un gruppo c’è sempre chi pretende la parola monopolizzando la discussione intorno a se stesso. Se molti parlano e si sfogano sempre e solo loro significa che tanti altri non hanno la stessa possibilità perchè costretti ad ascoltare. Invece dovremmo essere coscienti che tutti hanno dei problemi da affrontare quotidianamente, chi più chi meno, ognuno ha le sue difficoltà.

Un amico serve anche a questo: ad ascoltare lo sfogo altrui.

Ascoltare, pregio di pochi 
Dalla mia esperienza posso affermare che quando parla la persona che in genere ascolta è capace di enunciare concetti davvero interessanti e si scoprono tanti aspetti fino ad allora sconosciuti. D’altronde se non si da la possibilità all’altro di parlare, di confidarsi, non si potrà mai dire veramente di conoscerlo. Se parliamo sempre e solo noi instauriamo un rapporto a senso unico, si prende senza dare, si spiegano le proprie ragioni senza sentire le altrui e ci si (auto)convince che la verità è dalla nostra parte non ascoltando altre opinioni.

L’unico alibi che concedo agli egocentrici è il seguente: il loro monologo gli è necessario perchè se non parlano loro di se stessi nessuno gli chiederebbe nulla perchè considerati poco interessanti. Invece, un rapporto tra due persone (amici, partner, colleghi …) si può definire equilibrato quando nessuno prevalica sull’altro, anche e soprattutto con le parole.

Per capire la posizione altrui a volte è utile il gioco del cambio-di-ruolo: proviamo ad invertire le posizioni? Tu fai me ed io sono te! Allora si che si capirebbero tante cose …

Ecco il mio quesito: quante persone conosciamo disposte ad ascoltarci?
Personalmente poche.

Comunque, quando incontro uno di questi personaggi egocentrici mi viene sempre in mente questa freddura:
Dal dottore: “quando parlo nessuno mi da retta, nessuno mi ascolta, è come se non esistessi”.
E il dottore: “Avanti il prossimo!”

MMo

Sono nato a Napoli nel 1970, laureato in Matematica ed Informatico di professione, da sempre sono appassionato di tecnologia e di Internet, di sport e di ecologia, di cinema e di libri ... Mi piace mischiare le mie passioni e da questi minestroni nasce faCCebook.eu

Tagged with: , , , , , , ,
Pubblicato su Amicizia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Scarica gratis l’app ufficiale di faCCebook!
«Gli ultimi giorni di HP Pozzuoli», scarica gratis l’ebook!

Inserisci la tua e-mail per ricevere le notifiche di nuovi articoli

Segui assieme ad altri 25 follower

Sponsor
Vietato calpestare i sogni ©ELisa

Se i tuoi sogni dovessero volare più in alto di te,lasciati trasportare.Almeno nella fantasia, non poniamoci mai dei limiti.

Bike Sharing Napoli

Un nuovo sito targato WordPress

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

Monster's Blog

Sbatti il "mostro" in homepage!

Questione di... Social!

Susanna Moglia - Content Marketing | SEO | Social Media Marketing

Marco Freccero

La storia prima di tutto

apbeni

Just another WordPress.com site

DonneInsieme

Un confronto aperto sulle passioni, i sogni, le delusioni e le incazzature quotidiane

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

Lo Scrittore Maledetto

Non è tanto chi sei, quanto quello che fai, che ti qualifica

Gabriellaraffaele's Weblog

Grazie di aver visitato la mia pagina del blog

La Triquetra

Blessed are the stupid who can dream...

Il blog di Tonia Limatola

"Non siamo mai così privi di difesa, come nel momento in cui amiamo" S.Freud

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

Targato Gs o Cs

La vita secondo noi, giornaliste o croniste sfigate

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: