Renzo Bossi e Rosi Mauro: e la belva si placò

Martedi 10 aprile ore 21,30: strutto dopo una intensa giornata lavorativa, mi butto sul divano del salotto ed accendo la tv. Canale 100 di Sky, in diretta da Bergamo, scorrono le immagini del raduno dell’orgoglio padano.
Si intravede una piazza gremita e rumorosa, i supporter espongono bandiere e striscioni, sul palco (Umberto) Bossi, Calderoli e Maroni promettono «pulizia». Il movimento leghista urla e inneggia alla vendetta, si sentono offesi, sono da sempre convinti di essere “diversi” dai partiti politici stantii e corrotti e oggi sono costretti a ribadire questa differenza con una plateale manifestazione mediatica.

Ma il dover riaffermare (a se stessi) questa diversità è indice di insicurezza.

Mi devo sforzare per non cambiar canale, trovo il comizio patetico. L’ex Ministro degli Interni sbraita contro Rosi Mauro, è lei l’epicentro della vergogna.
Chissà chi l’ha nominata commissario della Lega Nord Liguria …

 

Rosi Mauro e Renzo Bossi

 

Bossi (s)parla ma non capisco cosa afferma, devo alzare l’audio della tv per intendere le sue farneticazioni. Ah, certo, il complotto romano, come no, i “nemici” sono sempre altrove, le colpe degli altri, il figlio ingenuo doveva studiare all’estero.
Deprimente, davvero.

Poi osservo la platea, il cosiddetto movimento leghista, la famosa “base”. Sembra quasi che questo termine indichi una creatura vivente: il movimento leghista, una belva assatanata alla quale sacrificare il «mostro» del momento, il capro espiatorio, il signor Malaussène.

Rosi Mauro è la vergine perfetta da immolare, Renzo Bossi può attendere, lui è pur sempre il figlio del boss, magari crescerà e diventerà tosto come il padre.

La belva deve essere sfamata subito, l’eccitazione è massima, la cerimonia può avere l’epico finale purificatore, l’onta rimossa, il movimento si (auto)assolve, gli scheletri negli armadi sono distrutti, Rosi Mauro cancellata per sempre.

Renzo può star tranquillo, la belva si è calmata, almeno per oggi non è lui il «mostro».

MMo

Sono nato a Napoli nel 1970, laureato in Matematica ed Informatico di professione, da sempre sono appassionato di tecnologia e di Internet, di sport e di ecologia, di cinema e di libri ... Mi piace mischiare le mie passioni e da questi minestroni nasce faCCebook.eu

Tagged with: , , , , , , , , , , ,
Pubblicato su Politica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Scarica gratis l’app ufficiale di faCCebook!
«Gli ultimi giorni di HP Pozzuoli», scarica gratis l’ebook!

Inserisci la tua e-mail per ricevere le notifiche di nuovi articoli

Segui assieme ad altri 25 follower

Sponsor
Vietato calpestare i sogni ©ELisa

Se i tuoi sogni dovessero volare più in alto di te,lasciati trasportare.Almeno nella fantasia, non poniamoci mai dei limiti.

Bike Sharing Napoli

Un nuovo sito targato WordPress

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

Monster's Blog

Sbatti il "mostro" in homepage!

Questione di... Social!

Susanna Moglia - Content Marketing | SEO | Social Media Marketing

Marco Freccero

La storia prima di tutto

apbeni

Just another WordPress.com site

DonneInsieme

Un confronto aperto sulle passioni, i sogni, le delusioni e le incazzature quotidiane

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

Lo Scrittore Maledetto

Non è tanto chi sei, quanto quello che fai, che ti qualifica

Gabriellaraffaele's Weblog

Grazie di aver visitato la mia pagina del blog

La Triquetra

Blessed are the stupid who can dream...

Il blog di Tonia Limatola

"Non siamo mai così privi di difesa, come nel momento in cui amiamo" S.Freud

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

Targato Gs o Cs

La vita secondo noi, giornaliste o croniste sfigate

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: