Omofobia, l’opprimente mostro razzista

Nel 2004, per motivi di lavoro, soggiornai a Londra per un lungo periodo. La città inglese è una metropoli fantastica, icona della società multirazziale del futuro. La sera, negli affollati pub e affumicati ristoranti (non è ancora in vigore il no-smoking obbligatorio nei locali pubblici), osservavo i gay esprimere i loro sentimenti come qualsiasi altra persona. Le coppie “lui-lui”, “lei-lei” potevano manifestare liberamente il loro amore senza timore.

A Napoli, dove vivo, solo negli ultimi anni vedo in giro più omosessuali. E’ evidente che in molte realtà i gay vengono visti ancora con l’occhio storto, giudicati e condannati senza appello.

 

 

Per un gay, la mancanza di libertà – conseguenza della paura e dalla discriminazione – risulta la prigione nella quale è rinchiuso. Costretto a recitare una parte, teme sempre di essere “scoperto”, si impone la menzogna, patisce la censura, sopravvive.

Ma a ben pensare, è giusto criticare una persona solo per le sue preferenze sessuali?
Ovviamente no.

Oggi, 17maggio, è la giornata internazionale contro l’omofobia, la paura e l’avversione irrazionale nei confronti dell’omosessualità e di persone gay.

Sono convinto che l’omofobia sia una forma di razzismo e come tale genera ingiustizie, violenze, sofferenza, guerre, mostri. Sull’argomento, almeno in Rete, sono disponibili video, testimonianze, documenti per approfondire … a me piace riportare le parole del protagonista del film La finestra di fronte.

Davide, omosessuale, si rivolge a Giovanna invitandola a non sopprimere i desideri e non censurare le aspettative ma a coltivare le passioni ed i sogni: «non si accontenti di sopravvivere, lei deve pretendere di vivere in un mondo migliore, non soltanto sognarlo».

E’ l’augurio che invio tramite questo post: rispettiamo la libertà di ogni singola persona offrendo la possibilità a chiunque di esprimere apertamente la propria natura.

 

 

MMo

Sono nato a Napoli nel 1970, laureato in Matematica ed Informatico di professione, da sempre sono appassionato di tecnologia e di Internet, di sport e di ecologia, di cinema e di libri ... Mi piace mischiare le mie passioni e da questi minestroni nasce faCCebook.eu

Tagged with: , , , , , , , , , , , , , ,
Pubblicato su Cinema, Razzismo
One comment on “Omofobia, l’opprimente mostro razzista
  1. hagane80 ha detto:

    Ottimo post.
    Adoro Londra… ci sono stata tante volte e ne ho un bellissimo ricordo. Nonostante i suoi tanti difetti, mi è sempre sembrata una città libera – nel senso di DAVVERO libera, non “libera in apparenza” come Tokyo – e cosmopolita.
    Se solo non fosse così piovosa e costosa penso mi ci trasferirei seduta stante! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Scarica gratis l’app ufficiale di faCCebook!
«Gli ultimi giorni di HP Pozzuoli», scarica gratis l’ebook!

Inserisci la tua e-mail per ricevere le notifiche di nuovi articoli

Segui assieme ad altri 25 follower

Sponsor
Vietato calpestare i sogni ©ELisa

Se i tuoi sogni dovessero volare più in alto di te,lasciati trasportare.Almeno nella fantasia, non poniamoci mai dei limiti.

Bike Sharing Napoli

Un nuovo sito targato WordPress

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

Monster's Blog

Sbatti il "mostro" in homepage!

Questione di... Social!

Susanna Moglia - Content Marketing | SEO | Social Media Marketing

Marco Freccero

La storia prima di tutto

apbeni

Just another WordPress.com site

DonneInsieme

Un confronto aperto sulle passioni, i sogni, le delusioni e le incazzature quotidiane

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

Lo Scrittore Maledetto

Non è tanto chi sei, quanto quello che fai, che ti qualifica

Gabriellaraffaele's Weblog

Grazie di aver visitato la mia pagina del blog

La Triquetra

Blessed are the stupid who can dream...

Il blog di Tonia Limatola

"Non siamo mai così privi di difesa, come nel momento in cui amiamo" S.Freud

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

Targato Gs o Cs

La vita secondo noi, giornaliste o croniste sfigate

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: