Italia Spagna: Giaccherini, l’agente segreto di Cesare Prandelli

Ho sempre saputo che il CT della nostra Nazionale è un patriota; ne ho avuta l’ennesima conferma nel match di esordio dell’Italia contro la Spagna agli europei di calcio. Va bene Buffon, mi piace Pirlo, resto perplesso su Bonucci e Thiago Motta, è un mistero la presenza di Giaccherini.

Emanuele Giaccherini, chi è costui?

Non capisco cosa abbia fatto questo giovanotto di così importante per meritare il posto da titolare. Inizia la partita, trascorrono i minuti e del «ragazzo-prodigio» nessuna traccia: non salta gli avversari, non crossa, in difesa è una frana, si limita a passaggi elementari che quasi sempre sbaglia, corre a vuoto, totalmente assente. In campo, un fantasma.

Poi, improvvisamente, tutto mi è chiaro!

 

Agente segreto Emanuele Giaccherini

 

La Spagna è in difficoltà economica, le banche iberiche sono in crisi, la borsa europee vanno giù portandosi dietro Madrid, le gloriose “furie rosse” rischiano il tracollo finanziario affogando il nostro Euro.

E così Prandelli, pochi minuti prima dell’inizio dell’incontro, riceve una telefonata segreta dal presidente Napolitano: «Cesare, sono Giorgio. Ti voglio informare che il G7 ha deciso di aiutare la Spagna, stai attento. Fossi in te non mi fiderei dell’arbitro e dei guardalinee».

Prandelli, da uomo astuto quale egli è, capisce il messaggio in codice del suo Presidente. Pochi istanti prima degli inni, in modo nevrotico, legge la lista dei convocati, fa scorrere l’indice sui nomi dei calciatori: Balotelli, Maggio, Giovinco, Giaccherini …

«Giaccherini? E chi è?» si chiede dubbioso il CT. «ah si certo, ricordo … ma non l’avevo escluso?» si domanda dentro di sè. Poi chiama in disparte il prescelto, lo guarda dritto negli occhi e farfuglia preoccupato: «Emanuele, lo sai che esiste una stretta relazione tra economia e sport?» Il ragazzo è precoce, certi concetti li ha imparati velocemente dal suo capitano già nella Juventus: «Mister, tutto chiaro, non aggiunga altro so io cosa fare».

E così Prandelli – alquanto incerto – all’ultimo momento utile schiera il nostro «eroe» titolare. Giaccherini intuisce da subito l’importanza della sua missione, si convince che quell’arbitro in realtà appartiene ai servizi segreti ungheresi e complotta contro il nostro Paese. Ben presto lo sguardo del giocatore si infiamma, i suoi occhi cambiano espressione: ovunque vede mostri, gioca la sua partita come un estremista pronto al martirio e non è un caso se lascia segnare Fabregas senza intervenire, il suo nemico non è certo l’attaccante spagnolo.

Triplice fischio finale, Giaccherini viene portato negli spogliatoi personalmente da Prandelli per stilare una dettagliata relazione: il sodatino ha compiuto la sua missione.

A fine gara, Napolitano apprezza l’operato, scende negli spogliatoi per ringraziare ufficialmente la squadra. Dopotutto, il Presidente è pur sempre il comandante supremo delle forze armate italiane. Abbraccia Buffon (che di soldi se ne intende) e davanti alle telecamere dichiara: «bravi ragazzi, sono fiero di voi».

Il complotto spagnolo è stato sventato, la nazione è salva.
Ora sotto con la Croazia, Giaccherini è di nuovo pronto a ringhiare come il suo illustre predecessore, Rino Gattuso, lo 007 di Marcello Lippi.

 

MMo

Sono nato a Napoli nel 1970, laureato in Matematica ed Informatico di professione, da sempre sono appassionato di tecnologia e di Internet, di sport e di ecologia, di cinema e di libri ... Mi piace mischiare le mie passioni e da questi minestroni nasce faCCebook.eu

Tagged with: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Pubblicato su Sport

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Scarica gratis l’app ufficiale di faCCebook!
«Gli ultimi giorni di HP Pozzuoli», scarica gratis l’ebook!

Inserisci la tua e-mail per ricevere le notifiche di nuovi articoli

Segui assieme ad altri 25 follower

Sponsor
Vietato calpestare i sogni ©ELisa

Se i tuoi sogni dovessero volare più in alto di te,lasciati trasportare.Almeno nella fantasia, non poniamoci mai dei limiti.

Bike Sharing Napoli

Un nuovo sito targato WordPress

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

Monster's Blog

Sbatti il "mostro" in homepage!

Questione di... Social!

Susanna Moglia - Content Marketing | SEO | Social Media Marketing

Marco Freccero

La storia prima di tutto

apbeni

Just another WordPress.com site

DonneInsieme

Un confronto aperto sulle passioni, i sogni, le delusioni e le incazzature quotidiane

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

Lo Scrittore Maledetto

Non è tanto chi sei, quanto quello che fai, che ti qualifica

Gabriellaraffaele's Weblog

Grazie di aver visitato la mia pagina del blog

La Triquetra

Blessed are the stupid who can dream...

Il blog di Tonia Limatola

"Non siamo mai così privi di difesa, come nel momento in cui amiamo" S.Freud

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

Targato Gs o Cs

La vita secondo noi, giornaliste o croniste sfigate

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: