Morte di un condomino, parte II (di Antonio P. Beni)

La sala era piena di occhi terrorizzati quando arrivò De Filippo.

“Merda, con la luce spenta mi sono pisciato sui pantaloni!”

De Filippo non era mai stato un condomino fine ed elegante.
“Oh Cazzo! Che ci fa Achille con un coltello nel cuore?”

La reazioni di molti fu quella di guardare con disprezzo quell’uomo con i pantaloni macchiati di urina.

“Fermi tutti!” – improvvisamente sbucò dal fondo della sala Emilio Branchi.

“Sono un ispettore! Ho già chiuso le porte e chiamato i colleghi, da qui non esce e non entra nessuno!”

 
Morte di un condomino, parte I (di Antonio P. Beni)

 

Branchi era un uomo sulla sessantina, calvo e un po’ grassoccio. Amava succhiare stecche di liquirizia, portava sempre un cappello sulla testa e non aveva mai parlato. Molti, me compreso, pensavano che fosse muto.

“Vi chiedo di sedervi nello stesso modo in cui eravate seduti prima che mancasse la luce”

Ubbidimmo tutti come agnellini guidati dal fido cane. Branchi pareva in uno stato di trance agonistica. Si vedeva che sapeva il fatto suo.

“Allora, le persone più vicine al cadavere, tale Achille Servieri, sono i signori De Riso. Cosa avete da dire? Sentito qualche movimento? Avete qualche remora nei confronti della vittima?”

La signora De Riso pareva una maschera di carnevale. Il pianto le aveva sciolto il trucco e il rimmel le colava sui lati del viso in modo indegno. Adalberto De Riso invece aveva gli occhi fissi nel vuoto e sulle labbra un leggero tremolio. Branchi aveva le braccia conserte e una faccia che attendeva solo una risposta.

“De Riso? Allora?” – Adalberto si girò di scatto e stava per dare fiato alla bocca quando dal mio lato destro irruppe Luca Prestonni del piano terra.

“Un momento! Ma Branchi è si un ispettore ma dell’INPS!”

… fine II parte

Antonio P. Beni

———————–
Leggi l’ultimo romanzo di A.P. Beni “Le Cose degli Altri” su Amazon (ebook) oppure su Il mio libro (versione cartacea)
 ———————–

Sono nato a Napoli nel 1970, laureato in Matematica ed Informatico di professione, da sempre sono appassionato di tecnologia e di Internet, di sport e di ecologia, di cinema e di libri ... Mi piace mischiare le mie passioni e da questi minestroni nasce faCCebook.eu

Tagged with: , , , , , , , , , ,
Pubblicato su TV e Media

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Scarica gratis l’app ufficiale di faCCebook!
«Gli ultimi giorni di HP Pozzuoli», scarica gratis l’ebook!

Inserisci la tua e-mail per ricevere le notifiche di nuovi articoli

Segui assieme ad altri 25 follower

Sponsor
Vietato calpestare i sogni ©ELisa

Se i tuoi sogni dovessero volare più in alto di te,lasciati trasportare.Almeno nella fantasia, non poniamoci mai dei limiti.

Bike Sharing Napoli

Un nuovo sito targato WordPress

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

Monster's Blog

Sbatti il "mostro" in homepage!

Questione di... Social!

Susanna Moglia - Content Marketing | SEO | Social Media Marketing

Marco Freccero

La storia prima di tutto

apbeni

Just another WordPress.com site

DonneInsieme

Un confronto aperto sulle passioni, i sogni, le delusioni e le incazzature quotidiane

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

Lo Scrittore Maledetto

Non è tanto chi sei, quanto quello che fai, che ti qualifica

Gabriellaraffaele's Weblog

Grazie di aver visitato la mia pagina del blog

La Triquetra

Blessed are the stupid who can dream...

Il blog di Tonia Limatola

"Non siamo mai così privi di difesa, come nel momento in cui amiamo" S.Freud

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

Targato Gs o Cs

La vita secondo noi, giornaliste o croniste sfigate

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: