«2euro alla porta, grazie»

I principi sono sempre validi e non ammettono eccezioni, mai.
D’altronde, un uomo senza etica è una bandiera al vento pronto a cambiar direzione adattandosi alle richieste altrui.

Questo basilare concetto è l’arma che utilizzo per affrontare le battaglie contro i «mostri» partoriti da situazioni paradossali, di qualunque natura, sesso, razza o colore essi siano. In particolare, a Napoli sono spesso costretto a combattere quotidianamente piccoli, grandi anomalie che (probabilmente) altre città ignorano.

Il parcheggiatore abusivo è l’esempio didattico più calzante ma sorvolo su questa tipica stranezza partenopea e mi concentro sulla mancia richiesta dalle segretarie negli studi medici napoletani.

 

«2euro alla porta, grazie»

 

Per chi non risiede nel capoluogo campano, va chiarito il concetto: negli studi medici – dal dottore di famiglia fino agli importanti uffici privati dei primari (dentisti, ginecologi, ortopedici …) – dopo la visita, la segretaria (o colei che provvede a fissare appuntamenti, gestire le attese, far firmare le ricette al dottore e varie incombenze tipiche di questo settore) attende la «mancia».

In genere, dietro la postazione della donna, è esposto un genuino cartello che, più o meno, recita: «1euro alla porta, grazie». La cifra da devolvere in beneficenza è variabile e (forse) dipende dall’importanza dello studio medico. In alcuni casi, la richiesta può arrivare anche ad un «mostruoso» 3euro!

Per quale logico motivo un paziente che già paga profumatamente la consulenza del professore luminare deve poi anche versare un compenso extra alla segretaria?
Visto che la donna è stipendiata, come si giustifica la regalia?

«Nulla di personale, per principio non pago l’euro alla porta» comunico lapidario alla segretaria del dentista. La donna resta sbigottita non abituata ad una simile risposta. Il compenso volontario da parte dei cariati per lei è un diritto acquisito, un’abitudine divenuta legge, una norma non scritta da rispettare, una tangente da versare senza chiedere il motivo, una vera estorsione!

«Ma è solo una mancia di un euro» protesta timidamente. E’ conscia che la regalia non è un obbligo per cui non può insistere, la ragione è dalla mia parte.
«Non è una questione di cifre, è solo una questione di principio» dichiaro senza possibilità di replica.

Saluto e vado via tra lo sbigottimento degli altri pazienti seduti nella sala d’attesa, spettatori involontari di una piccola, grande rivoluzione napoletana.
Ribellarsi è possibile, debellare questi arcani soprusi è fattibile, non abituiamoci  a ciò che normale non è: i nostri diritti non devono essere confusi con i piaceri personali.

 

MMo

Sono nato a Napoli nel 1970, laureato in Matematica ed Informatico di professione, da sempre sono appassionato di tecnologia e di Internet, di sport e di ecologia, di cinema e di libri ... Mi piace mischiare le mie passioni e da questi minestroni nasce faCCebook.eu

Pubblicato su Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Scarica gratis l’app ufficiale di faCCebook!
«Gli ultimi giorni di HP Pozzuoli», scarica gratis l’ebook!

Inserisci la tua e-mail per ricevere le notifiche di nuovi articoli

Segui assieme ad altri 25 follower

Sponsor
Vietato calpestare i sogni ©ELisa

Se i tuoi sogni dovessero volare più in alto di te,lasciati trasportare.Almeno nella fantasia, non poniamoci mai dei limiti.

Bike Sharing Napoli

Un nuovo sito targato WordPress

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

Monster's Blog

Sbatti il "mostro" in homepage!

Questione di... Social!

Susanna Moglia - Content Marketing | SEO | Social Media Marketing

Marco Freccero

La storia prima di tutto

apbeni

Just another WordPress.com site

DonneInsieme

Un confronto aperto sulle passioni, i sogni, le delusioni e le incazzature quotidiane

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

Lo Scrittore Maledetto

Non è tanto chi sei, quanto quello che fai, che ti qualifica

Gabriellaraffaele's Weblog

Grazie di aver visitato la mia pagina del blog

La Triquetra

Blessed are the stupid who can dream...

Il blog di Tonia Limatola

"Non siamo mai così privi di difesa, come nel momento in cui amiamo" S.Freud

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

Targato Gs o Cs

La vita secondo noi, giornaliste o croniste sfigate

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: