Il mio nuovo giubbotto-selfie

La primavera incombe, è tempo del cambio di stagione ed i vestiti invernali hanno le ore contate. Inizio gli esercizi di respirazione di «yoga integrale» e – dopo aver raggiungo il punto di equilibrio psico-fisico – mi pongo il quesito che non avrei mai voluto pormi: è giunto il momento di rinnovare il guardaroba?

Lo shopping è un «mostro» difficile da affrontare, soprattutto per le infinite variabili impazzite generate dall’indotto (saldi aggressivi, sconti virtuali, prezzi eccezionali di prodotti inesistenti, centri commerciali assordanti). Io appartengo al partito degli efficienti: detesto speculare, odio visitare cento negozi, costringere le commesse ad esporre la merce, prendere il capo dall’ultimo scaffale – quello più alto e scomodo da raggiungere – e poi sentenziare: «grazie ma cercavo qualcosa di diverso».
Sono il consumatore ideale, il cliente con la scritta sulla fronte: «non ti farò perdere tempo, se sei gentile e cordiale compro subito».

Così inizio il tour alla ricerca di un semplice, lineare, comodo e leggero giubbotto «per le mezze stagioni».

Come previsto l’impresa è ardua: dopo un paio di tentativi nei megastore dell’abbigliamento, sconfortato capisco di essere tagliato fuori dalla moda del momento. Gli abiti in vendita mi ricordano il look visionario di Mick Jagger e della sua eccentrica band. Col sorriso naturale, commesse-bambine propongono giubbini sgargianti e alla loro naturalezza si contrappone la mia espressione disgustata.

Non mi reputo una vecchia mummia ma – devo ammetterlo – le tendenze giovanili hanno lo stesso sapore del latte scaduto: superate per il mio tempo.

E così, più per inerzia che curiosità, capito in un emporio, un piccolo buco nel vicolo difronte il negozio all’ultimo grido ove pullula la gioventù.
Il commesso mi guarda negli occhi, l’intesa è immediata.

Dopo cinque minuti esco dalla bettola felice e soddisfatto con indosso il mio nuovo giubbotto-selfie.

giubbotto_selfie

MMo

Sono nato a Napoli nel 1970, laureato in Matematica ed Informatico di professione, da sempre sono appassionato di tecnologia e di Internet, di sport e di ecologia, di cinema e di libri ... Mi piace mischiare le mie passioni e da questi minestroni nasce faCCebook.eu

Tagged with: , , , , , , , ,
Pubblicato su Società

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Scarica gratis l’app ufficiale di faCCebook!
«Gli ultimi giorni di HP Pozzuoli», scarica gratis l’ebook!

Inserisci la tua e-mail per ricevere le notifiche di nuovi articoli

Segui assieme ad altri 25 follower

Sponsor
Vietato calpestare i sogni ©ELisa

Se i tuoi sogni dovessero volare più in alto di te,lasciati trasportare.Almeno nella fantasia, non poniamoci mai dei limiti.

Bike Sharing Napoli

Un nuovo sito targato WordPress

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

Monster's Blog

Sbatti il "mostro" in homepage!

Questione di... Social!

Susanna Moglia - Content Marketing | SEO | Social Media Marketing

Marco Freccero

La storia prima di tutto

apbeni

Just another WordPress.com site

DonneInsieme

Un confronto aperto sulle passioni, i sogni, le delusioni e le incazzature quotidiane

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

Lo Scrittore Maledetto

Non è tanto chi sei, quanto quello che fai, che ti qualifica

Gabriellaraffaele's Weblog

Grazie di aver visitato la mia pagina del blog

La Triquetra

Blessed are the stupid who can dream...

Il blog di Tonia Limatola

"Non siamo mai così privi di difesa, come nel momento in cui amiamo" S.Freud

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

Targato Gs o Cs

La vita secondo noi, giornaliste o croniste sfigate

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: